Mustique-01

Mustique-01
Mustique-02

Mustique-02
Mustique-03

Mustique-03
Mustique-04

Mustique-04
Mustique-06

Mustique-06
Mustique-07

Mustique-07
Mustique-08

Mustique-08
Mustique-09

Mustique-09
Mustique-10

Mustique-10
Mustique-11

Mustique-11
Mustique-12

Mustique-12
Mustique-13

Mustique-13
Mustique-14

Mustique-14
Mustique-15
Mustique-16

Mustique-16
Mustique-18

Mustique-18
Mustique-19

Mustique-19
Mustique-21

Mustique-21
Mustique-22

Mustique-22
Mustique-23

Mustique-23
Mustique-26

Mustique-26
Mustique-Grenadines-2

Mustique-Grenadines-2
Mustique-Grenadines

Mustique-Grenadines

Mustique Island. Sorprendente, elegante, sofisticata, accogliente, profumata, colorata, tranquilla, caraibica.

Bella, bella, bella.

In questi tre anni di viaggio in barca a vela per il mondo abbiamo visitato tanti posti, centinaia di isole, ma mai sino ad ora avevo desiderato così intensamente di stabilirmi in un posto come m’é successo dopo tre giorni a Mustique. No, non vi preoccupate, non abbiamo nessuna intenzione di interrompere il nostro viaggio, non fosse altro perché la bellissima Mustique non é un’isola alla portata di tutti. Infatti, si tratta di un’isola privata, proprietà della Mustique Company, sebbene leggiamo su wikipedia che formalmente è il governo di Saint Vincent e Grenadine ad averla concessa con un contratto d’affitto a lungo termine, di cui sono titolari, a turno, gli abitanti dell’isola.

Vi sono circa 90 ville private, molte delle quali sono cedute in affitto dalla Mustique Company, ed alcuni hotel e resort rigorosamente a 5 stelle.

Le barche di passaggio possono fermarsi solo nella baia principale dell’isola ed é d’obbligo la boa, si parte da 200 EC$ (circa 70 euro) per barche fino a 70 piedi, poi il prezzo lievita …

Il lusso e l’isolamento garantiti dal luogo, oltre alla bellezza dei paesaggi e delle spiagge squisitamente caraibiche, hanno fatto di Mustique un’attrazione per il jet set internazionale. Mick Jagger, Bryan Adams, Shania Twain, Kate Moss, David Bowie, Tommy Hilfiger, Hugh Grant, Kate Middleton e William d’Inghilterra, Pierce Brosnan, sono solo alcuni dei nomi celebri di casa qui a Mustique. Devo riconoscere che, in un primo momento, queste informazioni sul « lato VIP » dell’isola reperite in Internet mi avevano un po’ prevenuta sul suo conto. Mi aspettavo un posto bello si, però plastificato, esageratamente sfarzoso, pieno di guardie di sicurezza, di accessi vietati a noi comuni mortali magari proprio nei punti panoramici più belli, cosa che tra l’altro ci é successa in altre isole private delle Grenadine. A Palm Island per esempio, ci mancava solo che ci buttassero a mare subito dopo essere sbarcati sulla spiaggia!! Invece, quello che abbiamo trovato a Mustique é un’isola accogliente, solare, chic ma non sfarzosa, dove tutti salutano tutti con un sorriso, dove una tartaruga può tranquillamente attraversare la strada per spostarsi dal prato alla spiaggia, e viceversa, perché le macchine stile « golf car » che circolano sull’isola lo fanno a velocità molto moderata.

Per completare la nostra esperienza su quest’isola da sogno, non potevamo farci mancare un cocktail al tramonto al Basil, il bar più rinomato dell’isola (http://www.basilsbar.com), famoso soprattutto per il suo festival annuale di jazz. Seduti nella terrazza che da direttamente sul mare azzurro caraibico, all’ombra di un tetto dalla volta « balinese style », abbiamo gustato una squisita Piña Colada con spolverata di noce moscata, come si prepara da queste parti, e ci siamo sentiti in pace con l’universo intero.